Stare alla Loggia è come essere sulla tolda di una nave, sotto però non vi è il mare, ma la città di Firenze. Da essa si domina tutta la città ed i suoi monumenti più belli, grazie alle grandi vetrate che la delimitano su tre lati. Si ammirano da sud est a sud ovest, la chiesa di San Miniato, il forte Belvedere di Michelangelo, la torre del Bargello, della chiesa della Badia e di Palazzo della Signoria, poi ci si sposta con lo sguardo, per ammirare la cupola di Brunelleschi e il Campanile di Giotto, per finire con la collina di Fiesole situata sul lato nord della casa. Questo senso del possesso della città è quasi inebriante, il respiro è totale e appagante, circondati da tanta bellezza si può respirare in modo diverso e vivere con una consapevolezza completa. Leggere, ascoltare buona musica, uscire ed essere nel cuore della città danno un carattere particolare a questa piccola casa eppure così grande. Pochi possono essere a Firenze e dominarla in questa modo sia spiritualmente che praticamente. Nessun rumore arriva alla Loggia, ma basta scendere per essere immersi nella vita quotidiana e conoscere intensamente i capolavori che fanno di Firenze, forse, la città più artistica del Mondo. La cucina toscana offre sapori e profumi intensi pur essendo una cucina semplice, quasi povera, verdura, carne e pesce sono combinati in modo da far risaltare le loro qualità naturali. Vi sono mercati alimentari nella zona di Sant'Ambrogio e di San Lorenzo, dove si possono trovare banchi di ogni genere ed ancora contadini che vendono i prodotti della loro campagna. Lo shopping è molto vario, dai negozi dell'Alta Moda in via Tornabuoni, alle bancarelle di Piazza San Lorenzo ce n'è per tutte le borse. Ristoranti ed Enoteche sono ogni dove, a Firenze patria del Chianti classico e di grandi viticoltori vi è solo l'imbarazzo della scelta. I nostri teatri offrono musica e spettacoli molto validi, che spaziano dal grande repertorio alle rappresentazioni di tipiche opere fiorentine.